Un traguardo: 450mo evento di TIM WCAP Bologna

Il 27 marzo 2019 abbiamo raggiunto insieme alla nostra community un traguardo importante: il 450mo evento organizzato da TIM WCAP Bologna.
Per l’occasione abbiamo organizzato, con la collaborazione di Lacerba.io (scuola online di competenze digitali) e di EmiliaRomagnaSTARTUP (l’iniziativa di ASTER per startup e aspiranti imprenditori con idee di business innovative) un evento speciale: la seconda edizione del Lacerba Growth Hacking Workshop, portando a Bologna i due guru italiani del settore:

  • Raffaele Gaito, Imprenditore Digitale, Blogger e Formatore,  da diversi anni impegnato a divulgare attraverso consulenza e formazione il Growth Hacking per aziende e professionisti.
  • Luca Barboni Founder & VP of Marketing presso 247X, azienda che supporta gli imprenditori a fronteggiare la trasformazione digitale e ad applicare il marketing basato sui dati in azienda.

Il workshop ha illustrato il Growth Hacking e come incrementare la produttività osservando il mercato da prospettive diverse (growth as a service): Marketer, Imprenditori, Product manager e Freelance, dalla piccola azienda di famiglia fino alla grande multinazionale ed ai nuovi leader politici.

Ogni esperimento può essere quello giusto per far accelerare fortemente la crescita del tuo business, ma bisogna avere gli strumenti per misurarlo: dall’analisi del funnel di conversione all’impostazione degli analytics e delle metriche chiave, passando per lo studio dei concorrenti e dei canali da sfruttare, impostando, monitorando e interpretando in maniera ottimale ogni esperimento.

Il Growth hacking è una disciplina, nata all’interno dell’ecosistema delle startup: pochi infatti sanno che realtà come  Dropbox (il loro marketer Sean Ellis è stato un pioniere) Airbnb, e Snapchat hanno già utilizzato questo approccio per crescere velocemente combinando i diversi approcci di Marketing, Programmazione e Prodotto attraverso una serie di strategie online basate sulla continua sperimentazione e analisi delle metriche, volte alla ricerca della chiave di volta per la crescita.

Ma è prima di tutto un mindset che si adatta a qualsiasi tipo di business e che si focalizza su singole metriche per far crescere l'attività.

Molti tra i partecipanti cercavano però la risposta ad un’altra domanda: Come si può diventare un professionista esperto di questa tecnica? In pratica, “Come si diventa growth hacker?

Ecco alcuni consigli:

  • Saper utilizzare gli strumenti e le metriche dell'approccio Lean per far crescere il business
  • Mappare e misurare le azioni degli utenti lungo tutto il loro percorso creando il cosiddetto “Funnel dei Pirati” (AARRRR: Acquisition, Activationm Retention, Revenue, Referral)
  • Misurare correttamente i dati web del business (analytics e tracking)
  • Essere in grado di scoprire, analizzare e acquisire i primi utenti online (Others People Network)
  • Imparare a far crescere il business scegliendo il canale migliore (traction e hacking)
  • Imparare il processo corretto per progettare i cosiddetti esperimenti (experiment design)

 

Alla fine dell’intensa giornata i partecipanti (stanchi ma soddisfatti), dopo essersi esercitati su alcuni casi di applicazione concreti hanno ricevuto anche numerosi consigli sui tools più utili ed i titoli di alcuni libri per approfondire. Per tutti l’invito a partecipare alla masterclass di lacerba.io.

VUOI SAPERNE DI PIU’?

MASTERCLASS

E’ già disponibile online la MasterClass di Lacerba: potrai così apprendere tutte queste strategie, per diventare autonomo nel compiere il processo di Growth Hacking all'interno dei tuoi progetti.
https://lacerba.io/corso-growth-hacking-experiment-design

USE CASES
23 casi di growth hacking a cui puoi ispirarti
https://optinmonster.com/growth-hacking-examples/

RAFFAELE GAITO
sito personale
https://www.raffaelegaito.com/

LUCA BARBONI
sito personale
https://lucabarboni.it/