Looqui: un telefono per sordociechi

TEAM
Marco Indaco, CEO
Giuseppe Airò Farulla, CIO
Andrea Bulgarelli, CINO
Laura Cappelletti, CMD
Ludovico O. Russo, CTO

PROGETTO
Looqui è una startup altamente tecnologica che realizza soluzioni per il controllo robotico di attuatori a distanza, in particolare nel campo assistivo e riabilititativo. Racconta Marco, CEO della startup:

Stiamo sviluppando tecnologie innovative nel campo della robotica e della telepresenza. Il nostro scopo? Migliorare la vita di persone sordocieche, attraverso un sistema di comunicazione basato sulla Lingua dei Segni Tattile.

Il team è al lavoro per sviluppare un sistema di trasmissione capace di trasferire in tempo reale informazioni che codificano le posizioni complete della mano tramite internet. La soluzione proposta da Looqui si basa su un protocollo di trasmissione specificamente progettato per trasmettere i movimenti della mano e del corpo per comunicazioni uno-a-uno o uno-a-molti. Come precisa Marco, “usiamo la nostra tecnologia per controllare una mano robotica in modo che essa mimi i movimenti della mano di un operatore”.

INNOVAZIONE
L’innovazione di Looqui, spiega Marco, è data dalla combinazione di una serie di aspetti:

Il basso costo delle nostre tecnologie robotiche; l’utilizzo di tecnologie di prototipazione rapida come la stampa 3D; il software di controllo semplice e intuitivo tramite interfacce di visione comunemente utilizzate in altri ambiti, come quello ludico per esempio; infine, l’applicazione, in quanto la nostra soluzione abbatte la barriera, fino a oggi invalicabile, del tatto a distanza.

STORIA
Il team di Looqui si è aggregato nell’ambito di un progetto di ricerca e ha deciso di mettersi in gioco con un progetto imprenditoriale. L’idea è nata da un brainstorming durato diversi giorni ma alla base del progetto c’è soprattutto l’ambizione, condivisa dai membri del team, di mettere in comunicazione persone che, essendo sordocieche, vivono in condizioni di fortissimo isolamento.
La startup è stata fondata a Torino nel 2015, quindi l’ingresso in TIM #Wcap. Un bilancio dell’esperienza?

Durante la nostra esperienza in TIM #Wcap, abbiamo ricevuto tanto supporto e tanti suggerimenti in una fase critica della start-up come quella della costituzione e dell'identificazione del modello di business.

Looqui è una startup che crede nell’utilizzo della tecnologia come strumento per ridurre le distanze e migliorare la vita delle persone. Marco ci racconta della prima volta che insieme agli altri membri del team ha testato, con successo, la soluzione con una persona sordocieca:

Questa giornata ci ha confermato che, nonostante il prodotto fosse ancora migliorabile, la soluzione da noi proposta era già utilizzabile dai nostri utenti e prometteva di rivoluzionare la loro vita. Un'emozione indescrivibile!