Refood vince il primo “Internet of Food” Hackathon

Con la soluzione ReFood, Simone Manzi, Michelle Bozzi, Nicola Siliprandi e Matteo Zenzale si sono aggiudicati la maratona di coding per la gestione intelligente della distribuzione del cibo, che si è svolta presso la sede TIM #Wcap Accelerator di Milano e in Expo 2015 lo scorso weekend.

L’iniziativa è nata per stimolare lo sviluppo di progetti innovativi in grado di razionalizzare la filiera dei prodotti alimentari al fine di ridurre gli sprechi facendo leva sulle tecnologie Internet of Things di ultima generazione.

È “IoT Cibo” il team vincitore del primo “Internet of Food Hackathon”, la maratona di coding promossa da TIM ed Ericsson in collaborazione con Coop per lo sviluppo di un progetto originale di gestione “intelligente” della filiera di distribuzione del cibo. La squadra guidata da Simone Manzi si è classificata al primo posto grazie a ReFood, un “last minute food outlet” che permette di agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta di prodotti alimentari. Nello specifico gli addetti alla ristorazione potranno ricevere, tramite una piattaforma web e una mobile app, notifiche geolocalizzate e in tempo reale riguardanti i prodotti in eccedenza e in scadenza presenti nei punti vendita della grande distribuzione.

ReFood” è stata l’idea innovativa più votata tra le cinque proposte in gara, ed ora il team vincitore avrà l’opportunità di incontrare Coop Italia per illustrare in modo più approfondito la soluzione individuata e condividere esigenze e strategie utili per la sua eventuale realizzazione e implementazione.

Creatività e originalità, qualità dell’idea imprenditoriale, qualità tecnica del prototipo realizzato e integrazione ed utilizzo sperimentale delle interfacce di programmazione fornite dalla piattaforma, sono stati i principali criteri che hanno orientato la scelta della giuria composta da Lucy Lombardi, Responsabile Innovation & Industry Relations, TIM, Luca De Biase, editor di Innovazione Sole24Ore e Nova24, Pietro Motta, Chief IT Solutions Development and Business Relations, World Food Programme Italia, Antonio Perdichizzi, Vice Presidente, Italia Startup, Guido Arnone, Direttore Technologies & Digital Innovation, Expo 2015, Raimondo Anello, Key Account Manager Innovative Solutions, Ericsson e Valter Molinaro, Responsabile Innovazione e Gestione Servizi, Coop.

I partecipanti si sono avvalsi della consulenza qualificata di esperti TIM ed Ericsson e hanno potuto utilizzare le tecnologie più avanzate dell’Internet of Things, grazie alla disponibilità della piattaforma IoT di Ericsson che permette di aggregare e gestire agilmente dati provenienti da fonti eterogenee quali la posizione, la composizione e la scadenza degli alimenti.