Art Stories, beauty for kids

Team

Giovanna Hirsch, co-founder
Federica Pascotto, co-founder
Giovanni Dal Negro, sviluppo tecnologico

 

Progetto

Art Stories è una startup a vocazione sociale, sviluppa app che rendono facilmente accessibile a bambini e famiglie il patrimonio artistico e culturale italiano.

TIM #Wcap Milano

 

Innovazione

Le app di Art Stories offrono contenuti culturali alle famiglie con bambini, e sono utilizzabili sia all’interno dei musei sia altrove. Hanno un approccio diverso rispetto a tutte le altre app educative per bambini: infatti, il tablet grazie ad Art stories è uno strumento che porta i bambini fuori da casa e fuori dallo schermo, tra la bellezza dei monumenti del nostro Paese.

 

Storia

“Durante una vacanza insieme (con 4 bambini) abbiamo iniziato a pensare ad Art Stories: uno strumento che, in modo facile e divertente, raccontasse ai più piccoli le cose belle delle nostre città. Abbiamo unito le nostre competenze professionali per realizzarlo e da allora non ci siamo mai fermate: passo dopo passo, dall’idea è nato il prototipo, poi la startup innovativa, intanto sono arrivati i primi contratti e ora Art Stories ha tre app sull’App Store, una quarta in arrivo e molti progetti in cantiere.”

Giovanna e Federica hanno testato Art Stories, realizzato insieme a professionisti e creativi di vario genere, tecnici del suono, attori professionisti, illustratori e grafici, su uno stuolo di giovani beta tester, ormai fini conoscitori dei monumenti storici di Milano!

 

“Le nostre app poggiano su un engine proprietario che supporta pienamente 2D/3D creando facilmente animazioni, interazioni e giochi coinvolgenti. Si rivolgono ai bambini dai 4 ai 10 anni, li prendono per mano e attraverso storie ben scritte, illustrazioni originali, recitazione avvincente e animazioni divertenti li portano a scoprire musei, monumenti, chiese e castelli. Possono essere utilizzate prima, dopo e durante la visita, dai bambini da soli, in compagnia dei genitori, o a scuola.
Art Stories, quindi, non poteva chiamarsi in altro modo: è nata per raccontare le storie nascoste in ogni luogo d’arte e architettura, quadro, dipinto o museo.”

La startup ha un modello di business misto B2B e B2C. Progetti su commissione, per musei, fondazioni, enti pubblici e privati, che possono dotarsi di uno strumento privilegiato per rivolgersi alle famiglie con bambini in età scolare. Sono già disponibili sugli store le app Palazzo Marino Kids commissionata dal Comune di Milano, e Art Stories Duomo, contenuto digitale per famiglie della Veneranda Fabbrica. Tra qualche settimana uscirà la prima puntata della Mubapp (la app che Art Stories sviluppa con il Museo dei bambini di Milano). E poi le app per singoli utenti, con una serie intitolata “Art Stories for fun” che a breve sarà in vendita sull’App Store.

 

 

“Tra i commenti su App Store ce n’è uno che dice: ‘Mia figlia adesso vuole andare al Castello Sforzesco di Milano per verificare se i gradini sono davvero così bassi perché una volta gli abitanti del castello ci passavano a cavallo!’. Ecco, la cosa principale per noi è creare curiosità e non inchiodare i bambini al tablet con un gioco ripetitivo. E quando riceviamo questi feedback, Art Stories ci sembra un formidabile strumento di audience development e di marketing territoriale.”

 

Attraverso il gioco e il racconto si possono trasmettere messaggi e temi importanti. Scopri Mash&Co, l’app per bambini in età prescolare basata sulle meravigliose storie di Mash e Periwinkle! Mash&Co, more than a game