Tour dei Mille, Torino. Si parte. Con un’inaugurazione molto speciale

Fra una settimana, venerdì 18 marzo, inizia il viaggio più speciale della storia di Working Capital: il Tour dei Mille. Alla ricerca dei talenti che rifaranno l’Italia con l’innovazione.

L’innovazione non è solo laboratori, esperimenti, progetti, business plan, fondi di venture capital, prodotti che vengono testati e lanciati sul mercato.

L’innovazione riguarda soprattutto le persone, la loro passione, la loro storia di entusiasmi e paure, sicurezze e incertezze.

Può sembrare un’affermazione banale, ma spesso ci si concentra sul risultato e si dimentica il percorso che le persone hanno fatto per raggiungerlo: le difficoltà che hanno dovuto superare, la cocciutaggine che ci hanno messo, la capacità di credere che la soluzione a un problema si trovasse lungo una strada ancora da tracciare e che altri non riuscivano a vedere.

Il 18 marzo, a Torino, Working Capital inizia un viaggio, il Tour dei Mille, alla ricerca di chi con la propria passione vuole “rifare l’Italia”.

Magari giocando, come ha fatto Antonio Presti a Catania nel quartiere di Librino, dove ha coinvolto migliaia di bambini nella realizzazione di una scultura monumentale, la Porta della Bellezza.

Oppure costruendo robot che cercano di assomigliare all’uomo per scoprire ogni giorno un po’ di più su come funzioniamo, come fa Roberto Cingolani dell’Istituto Italiano di Tecnologia.

O, ancora, condividendo coraggiosamente le proprie scoperte e mettendole a disposizione di tutti, perché il vantaggio per la collettività sia prevalente rispetto a quello che ne possono trarre pochi individui, come ha fatto Ilaria Capua dell’Istituto Zooprofilattico delle Venezie.

O, infine, seguendo un ritmo, un battito, un’emozione, come racconta Paolo Barberis che, negli ultimi quindici anni, ha dato vita a una delle esperienze imprenditoriali più significative nell’industria italiana del web.

A Torino ci saranno anche molti dei progetti sostenuti negli anni scorsi da Working Capital e dal Premio Nazionale dell’Innovazione, due iniziative italiane che quest’anno hanno unito le forze, insieme a quelle di Regione Piemonte, Fondazione Crt, il Fondo di venture capital Quantica e Intesa San Paolo, per andare alla ricerca dei nuovi Mille innovatori italiani.

L’appuntamento è alle Officine Grandi Riparazioni, tra i padiglioni della mostra Stazione Futuro curata da Riccardo Luna, direttore di Wired, che avrà proprio in quel giorno una visita molto speciale: quella del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Noi ci saremo. E voi? Se volete esserci, non dovete far altro seguire questo link.