A TIM #WCAP MILANO IL PRIMO STARTUP WEEKEND

15-05-2017

 

Si è concluso ieri A TIM #Wcap Milano lo Startup Weekend, l’evento che da venerdì 12 a domenica 14 maggio ha animato i nuovi spazi di Via Magolfa 8 con idee innovative e originali.

54 ore di full immersion per far decollare i progetti di studenti, grafici, web developers, esperti di business e semplici curiosi che sono stati guidati da mentor e professionisti di grande qualità.

Nelle tre giornate i partecipanti hanno avuto anche la possibilità di ascoltare le testimonianze di speaker autorevoli: Marco Santonocito, Digital Product Designer, che ha vissuto diverse edizioni dello Startup Weekend e Federico Barilli, Segretario Generale di Italia Startup.

Dopo il benvenuto di Paolo Lombardi, facilitatore di Startup Weekend Milano, il venerdì sera i ragazzi hanno esposto il loro pitch, l’idea di business che vorrebbero realizzare.
Attorno alle idee migliori si sono andati a comporre i team che nelle successive ore hanno lavorato insieme, guidati da mentor specializzati.

Il sabato mattina tra lo studio del prodotto elaborato dal team e la strategia di mercato, i ragazzi hanno avuto la possibilità di trarre ispirazione dall’esperienza di Davide Dattoli, CEO di Talent Garden, “esperienza” che “non è vincere, è conoscere!”.

Il percorso si è concluso domenica con la presentazione dei progetti alla giura di esperti che ha premiato le idee migliori.

La startup che si è aggiudicata lo Startup Weekend Milano 2017 è.. YOUFARMERS!

Cosa fa YOUFARMERS? Dà la possibilità all’uomo di avere un proprio orto a portata di mano per riscoprire il valore del rapporto con la terra.

Complimenti al team formato da: Gloria Cannone, Valerio Carconi, Gianluca Cecchi, Lorenzo Cilli, Marco Magliano, Michele Palmieri, Alessandro Persiano, Marco Salvatore Vanadia.

Tra i premi in palio per il vincitore anche spazi gratuiti presso l’Acceleratore TIM #Wcap di Milano e la possibilità di fruire di ore di mentorship grazie al supporto dei diversi partner.

L’evento si è concluso con un brindisi, e con l’augurio di poter ospitare altre edizioni.