CYBER SECURITY

26-05-2017

Una sfida per il futuro presente.

Sembra un paradosso, ma non lo è perché in questo campo il futuro non è né remoto né prossimo, è già qui e bisogna occuparsene. Per questo TIM #Wcap ha incluso questo ambito di scouting nella sua Call for Partners scegliendo, inoltre, di collaborare con Cisco Italia. Le due aziende selezioneranno assieme le startup di questo settore e Cisco le supporterà mettendo a loro disposizione la sua esperienza internazionale.
 

Non è fantascienza.

Se una volta la Cyber Security era lo spunto per film avveniristici, oggi si è ritagliata uno spazio fra le notizie di cronaca. Può trattarsi di sottrazione d’identità digitale, furto di dati, truffa, boicottaggio. Dietro ci può essere qualcuno che lo fa per soldi o per motivi socio-politici. Le vittime possono essere privati cittadini, aziende, governi
Come tutte le grandi rivoluzioni, Internet ci sta esaltando con nuove opportunità, ma ci sta anche ferendo con nuovi problemi. Il crimine informatico è tra questi. Siamo tutti nodi di una grande rete intessuta di tecnologia che, ora, dobbiamo rendere sempre più solida e sicura.
 

Soluzioni per una tecnologia più sicura

“Un attacco informatico può causare danni ingenti alle aziende e alla pubblica amministrazione, creando effetti destabilizzanti sulla vita delle persone, sia come clienti che come cittadini. TIM vuole confrontarsi con questa realtà, realizzando soluzioni ad hoc per le organizzazioni.” afferma Andrea Costa, responsabile “Infrastracture Solutions” di TIM.
“Vogliamo arricchire l’offerta di TIM fornendo alle aziende il nostro supporto per la realizzazione di sistemi di gestione sicura delle informazioni” continua Costa. “Per questo cerchiamo partner che offrano sia soluzioni tecnologiche che capacità consulenziale, conoscano le tecniche di assalto e sfruttamento della vulnerabilità, sappiano realizzare analisi dei rischi, possano progettare la soluzione ideale per il caso specifico”. 

Cosa c’è in gioco?

Basti pensare alla criticità di infrastrutture come banche, ospedali, trasporti, energia, comunicazioni. Ai sistemi di oggetti connessi a Internet. Alla preziosità dei segreti industriali. Alla riservatezza di certi dati.  Qualunque organizzazione, qualunque cosa faccia, ha bisogno di salvaguardare la sua attività.

 

Perché siamo vulnerabili?

Spesso è dovuto alla mancanza di informazione che impedisce di considerare la sicurezza digitale un tema di primo piano. Spesso la causa è una progettazione non integrata che trasforma un singolo componente debole in una breccia per l’intero sistema. Spesso il motivo è la scarsa priorità assegnata a questo tema che fa concentrare su altri aspetti il tempo e denaro a disposizione.

Abbiamo davanti un terreno vasto. Sviluppare consapevolezza e soluzioni è la nuova sfida da raccogliere.

Vuoi saperne di più? Scrivici a info.timwcap@telecomitalia.it o passa a trovarci ai nostri Open Days.